01 Ottobre 2020
News
percorso: Home > News > Dal Campo

SI CONCLUDE IL NOVEMBRE NERO DEL SIEPELUNGA, BATTUTA DAI VECCHI DRAGHI DELLA PIANORESE PER 2-1

Finalmente si è concluso il mese di novembre per i ragazzi di Biagi.
Il bilancio è disastroso : cinque sconfitte, fra campionato e coppa, tutte per 2-1.
Scontri diretti, avversarie di rango, dopo la scorpacciata di vittorie iniziali contro le neo promosse e tante batoste.
Potrebbe essere, a prima vista, un'analisi impietosa che boccia una squadra partita con molte velleità, naufragate con le partite disputate al cospetto delle dirette concorrenti per le prime posizioni di classifica.
Le attenuanti ci sono, sicuramente: troppe le assenze importanti (oggi fra squalificati ed infortunati mancavano almeno tre 'pezzi da novanta' dell'organico) e questo aspetto non si può trascurare nel provare a dare un perchè a questo rovescio novembrino. E poi lo scadimento di forma di tre, quattro elementi che erano partiti fortissimo, fornendo prestazioni che lasciavano ben sperare e si sono persi coi primi freddi.
Ma due, a nostro parere, sono le cause che hanno inciso di più in questa debacle e sulle quali il tecnico dovrà riflette: troppi calci di rigore sbagliati e decisivi (quello col Lagaro poteva cambiare le sorti del torneo) e la mancata gestione dei vantaggi. Soprattutto quest'ultimo aspetto grida vendetta perche' nelle ultime tre partite, col Futa in coppa, con lo Junior ed oggi con la Pianorese in campionato, la squadra di Biagi è andata in vantaggio ed è sempre stata raggiunta e superata negli ultimi minuti. E' un brutto segno, c'è qualcosa che stride. Carattere dei ragazzi? Esperienza? Gestione del match? Ognuno deve fare il suo 'mea culpa', rimboccarsi le maniche e tornare a vincere, l'unica cosa che farà uscire dalla crisi. A cominciare da domenica prossima quando passerà 'l'ultimo treno per Yuma' nello scontro con il Futa, buon secondo in classifica che ci ha già 'fatti neri' per due volte in coppa. Girare a 25 punti è l'unica speranza per fare un campionato di vertice (il che significa vincere le prossime tre partite). Traguardo non impossibile, ma tutti, a questo punto, dico tutti, debbono prendersi le proprie responsabilità e tirare fuori gli attributi!.
La partita di oggi.
Premettiamo che la compagine di casa schierava un gruppo di giocatori che in epoca di giovanilismo esasperato possiamo definire 'di una certa età': cinque di essi con oltre trent'anni, uno con più di quaranta. Vecchi marpioni che hanno fatto valere la loro esperienza addomesticando a piacimento il pallone, addormentando le fasi più concitate, cercando con malcelata furbizia di procurarsi calci piazzati ed occasioni con palle alte per creare il panico in un'area di rigore dove la loro maggiore e matura fisicità poteva consentire tempi certi per aggredire la palla e trasformare in occasioni da rete la loro supremazia tecnica.
Tra essi era presente l'uomo squadra, il giocatore cercato da tutti che sapeva difendere la palla e calibrare a piacimento i calci da fermo, quel Luis Tomba che è stato il grimaldello per aprire l'ingenua retroguardia ospite. Al Siepelunga non restava che improntare il match sul ritmo, ciò che è riuscito a tratti ma spesso forse a causa del terreno pesante forse per l'eccessiva leziosità ed imprecisione di alcuni elementi, veniva vanificato dalle robuste chiusure di una squadra sicuramente più matura e consapevole dei propri mezzi.
Le reti, tutte e tre molto belle .
La prima al 30' di Fazzini che chiude calciando di prima intenzione in rete un traversone dalla destra di un vivace Canessi. Pareggio al 34' quando Luis Tomba in acrobazia, rovescia una palla in area avversaria che Palmieri corregge in rete. Sotto il diluvio, quando oramai si pensava ad un pareggio, che non avrebbe accontentato nessuno ma che sarebbe stato, forse, la più corretta soluzione del match, il Siepelunga perde una sanguinosa palla a centrocampo; i bianchi ospiti sono sbilanciati e la Pianorese si riversa in forze nella metà campo opposta; traversone e Carbone, di prima intenzione, gira in rete la palla per il definitivo due a uno per i padroni di casa.
Visite
totale visite
194664

sei il visitatore numero
70332

utenti online
0

Sponsor
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio