28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > Dal Campo

SIEPELUNGA BELLARIA-FLY S.ANTONIO 0-1

Il girone di andata si chiude con una 'fredda' prestazione incolore del Siepelunga Bellaria, una sconfitta che significa poco in termini di classifica (anche se ridimensiona, almeno per ora, le ambizioni di partenza) ma incide sul morale del gruppo, la cui discontinuità lascia perplessi.
Per fortuna arriva la ciambella di salvataggio, quei quaranta giorni di sosta che debbono servire per ricompattare la squadra e riflettere sugli errori commessi. Che non sono pochi. L'allenatore, che peraltro siamo più che certi sia tecnicamente all'altezza della situazione, dovrà ripartire da un organico che, a nostro parere, è più che adeguato alla categoria ma, al momento, sembra giocare senza mordente ed ha perso l'identità che ha contraddistinto alcune prestazioni anche nel torneo in corso.
Nella fredda serata della dèbacle con l'ordinato, veloce seppure non trascendentale Fly S.Antonio, i ragazzi di Biagi non sono parsi neppure i lontani parenti della bella squadra che aveva umiliato alcune compagini di vertice. Errori elementari negli appoggi, la ricerca di una profondità con lanci velleitari e quasi sempre intercettati dai difensori avversari, imprecisione nel gioco palla a terra, fondamentali che sono nelle 'corde' dei ragazzi, stasera sono stati disattesi senza omettere l'opaca prestazione anche di coloro i quali di solito trascinano i loro compagni. Il gol degli ospiti è stato una 'summa' di errori che hanno permesso ad un difensore di statura non eccelsa di beffare su angolo l'intera retroguardia del Siepelunga incerta sul da farsi.
La ricostruzione della squadra è, a nostro parere, prevalentemente una questione di 'testa': si tratta di riacquisire fiducia nei propri mezzi rinunciando a personalismi, seguendo le direttive del tecnico che non credo si sia divertito a vedere i ragazzi rinunciare a far girare la palla tentando improbabili lanci a nessuno e sprecare tutti i calci piazzati.
Ora c'è la sosta invernale.
Poi comincerà un altro campionato che sarà da vivere alla giornata, senza frenesia nè paure. Gli altri non sono più forti della squadra di Biagi.
Bisogna dare un senso a questa stagione.
Dirigenti e sostenitori dovranno far sentire maggiore vicinanza alla squadra; vedere stasera in tribuna non più di cinque, sei persone (compresi gli ospiti) non è un bel segnale (e la serata fredda per uno sportivo non è sempre un alibi)
Mi auguro che l'anno nuovo porti in dote nuovi stimoli a questi giovani. La squadra ha margini di miglioramento, specie se verranno recuperati ad un rendimento accettabile ragazzi talentuosi che sin qui hanno disputato un torneo sottotono. Il tecnico è preparato e da lui ci aspettiamo che riesca nel piccolo miracolo di portare il Siepelunga ai fasti di un tempo, quando il campionato di seconda categoria era terra di conquista .
Forza, dunque, è il momento di rimboccarsi le maniche e battersi sino in fondo con dignità ed orgoglio.

Visite
totale visite
193889

sei il visitatore numero
70289

utenti online
0

Sponsor
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio