03 Luglio 2020
News
percorso: Home > News > Dal Campo

UNA STAGIONE DA INCORNICIARE: CONSUNTIVO DI UN´ANNATA MAGICA

La vendemmia del 2015/16 è stata ottimale. Per chi ha a cuore le sorti del Siepelunga Bellaria il vino prodotto quest´anno si è rivelato di superba qualità. Fuori dalla metafora: la stagione appena conclusa ha fornito alla società di via Forni grandi soddisfazioni, culminate con la promozione della prima squadra.
Un risultato non casuale ma giunto in seguito ad una saggia programmazione, un piano biennale stilato con oculatezza dal DS Cremonini (con l´avallo del presidente Marco Tullio e della società tutta), il quale ha messo a disposizione dell´allenatore Riccio un organico altamente competitivo per la categoria. Il mister (coadiuvato dal vice Zagni) ci ha messo del suo, motivando e compattando un gruppo rimasto ´scottato´ lo scorso anno da una promozione sfiorata, scippata da un assurdo regolamento, inserendo in un telaio collaudato alcuni elementi che sono stati ben accolti da ragazzi che oltre ad essere ottimi atleti, si sono dimostrati giovani maturi ed educati. Una bella comitiva che, umanamente, ha saputo comunicare e, sportivamente, rispettare le direttive del tecnico.
Proprio la forza del gruppo (e lo si è visto nell´ultimo atto della stagione, la vittoria nel derby con la Murri) è stato il valore aggiunto di questa squadra.
UN connotato essenziale della vittoria del Siepelunga Bellaria è da ritrovare nella costanza di rendimento. I ragazzi di Riccio, nonostante alcuni infortuni che hanno privato la compagine di uomini cardine in momenti topici, hanno condotto una cavalcata trionfale, una corsa di testa dalla prima all´ultima giornata di campionato. Un illustre statista affermava: il potere logora chi non ce l´ha.Nello sport, spessissimo, non è così: stare sempre davanti, con la muta degli inseguitori pronta ad approfittare di ogni passo falso non è facile: il Siepelunga Bellaria ci è riuscito, seppure con qualche patema nel finale.
Riportiamo qualche dato numerico:
partite giocate 26, di cui 17 vinte, 6 pareggiate e 3 perse; media inglese +5. Gol fatti 53, subiti 24, diff. + 29.
Il capocannoniere del girone, il nostro piccolo Higuain, è David Ndayiezeye punta di diamante del Siepelunga con 21 reti, ma un bel contributo lo hanno fornito Tomà Canessi, che sino all´infortunio aveva segnato ben 14 gol, Francesco Righi ed Enrico Fazzini autori entrambi di 5 segnature. Un attacco stellare!
L´organico, numericamente corposo, ha consentito presenze costanti agli allenamenti ed uno spogliatoio che, nonostante le doverose scelte del tecnico, ha solo raramente sofferto lo scoramento per qualche insuccesso che porta, spesso, allo sfaldamento del gruppo.
Il fiore all´occhiello della squadra è stato sicuramente il reparto offensivo che ha prodotto valanghe di gol finchè ha potuto disporre di tutti gli attaccanti. L´infortunio dell´ottimo Canessi ha rotto, per qualche partita, gli equilibri; per fortuna è stato supportato dall´innesto di un positivo Fazzini che da subito si è reinserito nell´organico, coprendo il gap con un buon bottino di reti. Bomber David ha siglato, in media, un gol a partita disputata. Al resto ci ha pensato Righi, al top anche come uomo assist.
La difesa ha un pò sofferto dell´abbandono prematuro di Fuochi, la disponibilità limitata dell´inossidabile Max Ponti e qualche ingenuità giovanile, ma ha beneficiato della maturità acquisita tra i pali di Bertolo, della crescita di Degli Esposti e del perfetto inserimento di De Biasio.
Il centrocampo è stato il reparto più camaleontico, dove il modulo proposto ha subito i maggiori ´turn over´ anche e soprattutto a causa degli innumerevoli infortuni che hanno falcidiato il reparto stesso, impedendo a mister Riccio di ottenere continuità. L´unico punto fermo ed imprescindibile di questo reparto è stato capitan Tiana, la vera anima del SI.BE. Quando questo ´moto perpetuo´ si è inceppato per infortunio è come se si fosse spenta una luce e la squadra ne ha risentito profondamente.
La società è sempre stata vicina ai ragazzi di Riccio, non facendo mai mancare il suo sostegno.
Un ringraziamento particolare, infine, a quel gruppetto di fedelissimi sostenitori che con passione hanno seguito il cammino di questi giovani: un pezzetto di promozione è anche loro.

L´addetto stampa.

Visite

totale visite
185396

sei il visitatore numero
69686

utenti online
0

Sponsor

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account